La casa di incubi e stelle

La casa di incubi e stelle: un criminal romance dalle tinte dark.

Simone ci porta dalla gabbia di un ring all’inferno di una casa, in bilico tra distruzione e rinascita.

La casa di incubi e stelle

Simone si è costruito una nuova vita a Las Vegas assieme a Sonia, combattendo nel circuito MMA. È lei, però, a riportarlo in Italia per il funerale del padre, che ha segnato in modo indelebile la loro esistenza. In un anonimo paese di provincia, un passato di violenza e criminalità tormenta il protagonista, bussando alla porta con un nome e un regalo. Sonia scoprirà la vita da cui Simone l’ha sempre tenuta lontana, come fratello acquisito prima e come amante poi.
In bilico tra distruzione e rinascita, tra dipendenza e ossessione, a cosa li condannerà ancora il destino?

Scheda

  • AUTORE: Chiara Casalini
  • EDITORE: Self-publishing
  • GENERE: Criminal romance
  • PREZZO:
    • Ebook € 2,99
    • Cartaceo € 14,90
  • PAGINE: 337

Retroscena

Articoli di approfondimento sui temi trattati nel romanzo.

Scopri “La casa di incubi e stelle” attraverso il blog tour di presentazione.

Opere collegate

Nika. La schiavitù del silenzio
Nika. La schiavitù del silenzio
Gioco sporco
Gioco sporco (racconto)

Scopri le opinioni dei blog su questo romanzo

e ancora…

Dalle Bookstagrammer

I lettori dicono

Luna Blu

Un libro a sorpresa. Mi aspettavo il solito romance con Bad Boy, invece mi sono trovata travolta in una storia cruda, ricca di colpi di scena in cui non puoi che empatizzare col protagonista.

Una storia di dolore, di amore, di rinascita e di difficoltà. Una storia che, pagina dopo pagina, ti fa stringere i denti e dire “dai! Ce la farai!”
Non posso che consigliarlo caldamente. Un romanzo “atipico” nella sua cruda bellezza.

Domenico

Non sapevo cosa aspettarmi, al di fuori delle informazioni reperite dalla trama, ma questo romanzo è stata una lettura più che piacevole, l’ho divorato. Ben caratterizzati i personaggi e ottimi i colpi di scena. Consigliato.

Francesca Pesarin

Un romanzo meraviglioso …!!!! L’ho letto anzi divorato come sotto l’effetto di un incantesimo o di un sortilegio …nonostante il tema trattato la scrittura non è mai volgare o inappropriata. Lo consiglio vivamente ….la scrittrice una piacevolissima scoperta che sicuramente da oggi in poi avrà una lettrice in più.

Veronica S.

Simone e Sonia, fratello e sorella, una vita difficile, violenza, dolore e una piccola luce d’amore è la caratteristica del loro vite, che si intrecciano in eventi sempre più complessi.
Simone che deve lottare contro i suoi demoni .
Che dire l’ho letto tutto in un giorno e quando succede ciò vuol dire che il libro mi è piaciuto un sacco, la storia è coinvolgente, ma soprattutto le sfumature del carattere e della pische e di quello che il passato è il presente, comportano in simone.

Stefano/Elena

Premetto che non è una mia lettura solita, ma incuriosita dall’autrice mi ci sono avventurata. Crudo e senza filtri. Mostra la violenza com’è e cosa produce. L’autrice rende molto bene i drammi all’interno del romanzo, una storia priva di cattivi in cui resta solo un’umanità danneggiata a muoversi incerta tra incubi e stelle.

Sara

Stupendo. La voce narrante è un uomo diviso in tre (lo spezzato, l’inca**ato, l’innamorato) e tutti i personaggi in questa storia ruotano intorno ad ognuna di questa sua complessa personalità. Ho apprezzato in particolar modo il personaggio del Ronin, forse il mio preferito, reso al 100% dalla scrittura magistrale della Casalini che, nonostante il pov narrante in prima persona, riesce a rendere completi TUTTI i personaggi secondari.

In questa storia c’è violenza, c’è sesso, c’è amore, c’è desiderio, ci sono i sensi di colpa, c’è il dolore, c’è la passione, c’è la criminalità, c’è la musica, c’è la vita vera. C’è tutto, scritto in modo impeccabile e realistico. In particolar modo devo fare un plauso all’autrice per la resa di alcune scene (soprattutto sesso e combattimenti) perché sembra di guardare un film, visualizzazione estrema nonostante lo stile descrittivo essenziale. Un piccolo capolavoro. E splendido finale.

e ancora…

Maria Antonietta Capasso

La penna di Chiara va affrontata con consapevolezza. Il suo non è un mondo semplice in cui calarsi, perché nei suoi libri non trovi il bad boy, la santarellina, i cliché stravolti e la commercialità a tutti i costi. Chiara scrive per emozionare, per denunciare, per farti aprire gli occhi su quello che, purtroppo, esiste.

Forse in ognuno di noi.

Simone, Sonia, il Ronin, Mimì e lui, Angelo. Il mostro.
Un amore incestuoso, per due ragazzi cresciuti come fratelli? Una dipendenza patologica, la loro? Dal sesso, dal sangue, dalla violenza o l’uno dall’altra? Dannazione e salvezza, amore e morte.

Può chi è cresciuto nella violenza resistere al suo richiamo?
Ho sorriso, ho pianto.

Mi sono immedesimata nelle righe di questo libro una a una. Ho messo in discussione le mie certezze e ho pensato che talvolta sì, la migliore giustizia è quella che ci prendiamo con la vendetta.

Un libro crudo, estremo, non adatto a tutti ma che tutti, seriamente, dovrebbero leggere.
Un amore salvifico, che passa attraverso le fiamme dell’inferno per giungere alla redenzione (?) di entrambi.

Nota di merito particolare va all’autrice per il magistrale punto di vista maschile narrato in prima persona: una dote che davvero è molto rara!
Ne auspico un seguito, o uno spin off su qualcuno degli altri personaggi, perché tutti loro hanno una voce ben specifica e inconfondibile dovuta a una caratterizzazione magistrale.

Fede

Un romanzo forte, violento, doloroso che parte dagli occhi, ti sfiora il cuore e lì rimane. Leggi e vorresti fermarti perché è troppo, poi continui perché la storia ti appassiona, ma fa male, ogni parola fa male. La scrittrice ti catapulta in una realtà dove c’è paura, quel terrore che ti striscia addosso e i brividi di disgusto li senti leggendo. I protagonisti sono due fratelli per adozione, Simone e Sonia tormentati da un passato che ritorna sempre perché ha lasciato cicatrici troppo profonde per poter essere dimenticate.

«Cosa ti tormenta tanto? Ci sono momenti in cui mi fa paura quello che nascondi dietro un muro di ghiaccio, perché è qualcosa che conosco e non voglio che ti divori.»

E la paura rischierà di divorarli entrambi, li renderà fragili ma al tempo stesso forti. Simone imparerà a mentire e a essere violento fisicamente, Sonia invece imparerà a distruggere senza lasciare segni e con metodica cura. Cercheranno di stare lontani perché vicini è doloroso ma si renderanno conto che non è possibile perché “siamo due pezzi difettati che si incastrano. Lontani non siamo niente, non abbiamo niente, se non il peggio. Insieme diventiamo perfetti.”

Una storia difficile da digerire ma assolutamente da leggere.

Kiki Effe

Scritto molto bene, una storia particolare e interessante. Simone è un personaggio che sembra enigmatico ma non lo è. Sonia, invece, è quella che sembra trasparente, ma non lo è. È una buona lettura che mi sento di consigliare

Newsletter

Scopri prima le novità!

Iscriviti alla mia newsletter per non perdere notizie, nuove uscite e altro.
Puoi anche unirti al gruppo Telegram.

Lascia un commento