“Se tu lo vuoi io lo faccio” di Sara Masvar

“Se tu lo vuoi io lo faccio” è il primo lavoro della Masvar che leggo ed ero molto curiosa. Ne sono uscita soddisfatta e posso dire che non sarà l’ultimo.

Se tu lo vuoi io lo faccio di Sara Masvar

Lo stile dell’autrice è particolare, sa di genuino e risulta colloquiale, cosa che ritengo adatta al narratore scelto. Infatti, il punto di vista è quello dei due protagonisti, Maya e Igor. Si viaggia con loro, nei loro pensieri, tra gioie e tormenti, dubbi e sogni, in un duetto portato avanti come fosse uno scambio epistolare. Questo ci permette di scoprirli un pezzo alla volta.

“Se tu lo vuoi io lo faccio” si apre e si è portati a pensare che sia un erotico. Per me non lo è. Non perché manchino le scene esplicite o le pennellate erotiche, tuttavia, non è il fulcro della narrazione. Pian piano la scena viene conquistata dall’introspezione e dalla vita, dalla sua crudeltà, dalle sue beffe. Ma a volte prende e altre dà, come mostra la storia.Così il tradimento diventa una danza per mostrare la realtà, quella scomoda, quella delle relazioni che iniziano e finiscono, dei grandi amori strappati da una sorte infame. In questo l’autrice ha giocato bene le sue carte. Sara Masvar ha puntato sul pregiudizio ch’ella stessa sbatte in faccia al lettore, per poi rivelare la verità, che non è detto lenisca i tormenti.

Una delle scene più toccanti e che maggiormente ho apprezzato è quella del rientro di Maya in Germania (non dico altro per evitare spoiler).

Se devo fare un appunto – con un sorriso amichevole e forse un po’ troppo da mestrina – sono le virgole, che ogni tanto sembrano essersi perse. Nulla che abbia inficiato la lettura, grazie allo stile trascinante dell’autrice.

“Se tu lo vuoi io la faccio” è un romanzo breve che ti mette alla prova. Tocca corde sensibili con situazioni che, in qualche modo, abbiamo vissuto un po’ tutti (almeno per chi ha più diciotto anni). Per cui può far male, far arrabbiare. Può portare a riflettere su se stessi e le proprie scelte più di quanto si vorrebbe, ma è ciò che un buon libro dovrebbe fare.

Se sei disposto a metterti in gioco e ad arrivare fino in fondo, te lo consiglio!

Scopri prima le novità!

Iscriviti alla mia newsletter per non perdere notizie, nuove uscite e altro.

Puoi anche unirti al gruppo Telegram.

Lascia un commento