fbpx

L’attesa

Foto di "Free-Photos" da Pixabay

“L’attesa del piacere è essa stessa piacere”, mi ripetevo sovente davanti allo specchio come una cantilena, sistemando la lunga treccia bionda. Un formicolio mi risaliva la schiena, freddo e infido, ma lo scacciavo con due gocce di profumo al gelsomino sul collo, a completare il mio rito scaramantico mattutino.

«Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?» cantileno stanca fissando la calce del pavimento.

Una risata isterica riecheggia tra i muri spogli e umidi della cantina, ormai non riconosco più neppure la mia voce. Read more

?
This website collects data via Google Analytics. Click here to opt in. Click here to opt out.
×