fbpx

Atto d’amore

Foschia

Lo stridio delle gomme, un rumore secco e un frastuono assordante. L’airbag che le esplose davanti alla faccia era l’unica cosa che riusciva a ricordare chiaramente, la prima ad aver assalito la sua memoria non appena riprese i sensi in ospedale. Con gli occhi aveva scrutato la stanza, confusa, senza riuscire a capire dove si trovasse, scorrendo i fili che dal braccio risalivano fino alle flebo. Non poteva parlare, la gola le bruciava. Le occorse qualche istante per realizzare di avere un tubo nell’esofago, che le consentiva di respirare. Read more

?
This website collects data via Google Analytics. Click here to opt in. Click here to opt out.
×