“Zanne: l’Eredità del Cane” di Pero De Fazio

  • TITOLO: Zanne: l’Eredità del Cane
  • AUTORE: Piero De Fazio
  • EDITORE: Antonio Tombolini Editore
  • GENERE: Gialli e Thriller, Fantasy contemporaneo
  • PAGINE: 298

Zanne: L'eredità del cane

Trama

Solo chi è vigliacco o chi ha un cuore puro sogna di diventare un supereroe. Ma cosa succede quando qualcuno riesce davvero ad acquisire straordinarie capacità, elevandosi così dalla massa degli uomini? A questa domanda, l’ispettore di Polizia Pietro De Falco, tormentato e in crisi di vocazione, non può ancora rispondere. Non completamente. Sebbene sia dotato di eccezionali competenze e impensabili abilità, la sua è una vita di interrogativi. Mosso da un istinto che non riesce a tenere a freno, in bilico tra morale e giustizia, tra lecito e mostruoso, si avventura in strade che non dovrebbe frequentare, sfrutta facoltà che nessun uomo potrebbe immaginare. Eppure la sua è una personale battaglia contro il male. Il buio è insieme compagno e nemico, è il solo custode di un segreto che arriva da lontano. Il destino che si delinea ha la forma di una notte carica di promesse e portatrice di un’eredità ancestrale e pericolosa.

Le mie impressioni su Zanne

Una storia non banale, dove lo stile dell’autore rivela maestria, non solo nella gestione della trama, ma anche nello stile narrativo, dove un linguaggio e un ritmo asciutto e diretto, adatto a un investigatore, si amalgamano a ricercatezze e finezze linguistiche. La narrazione scorre fluida e ti spinge a girar pagina ogni volta, finché arrivi alla fine e ti ritrovi a sperare che l’autore ci regali presto un seguito, per quanto il romanzo sia auto-conclusivo.

Un protagonista che o lo ami o lo odi, ma se lo ami è perché vorresti essere lui, perché sei lui nell’anima e ti rispecchi nella sua visione del mondo e della giustizia.

Rispondi